<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=313378079251685&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

I 7 consigli per non farti scappare un buon candidato.

Quali sono i motivi che portano i candidati a rifiutare le tue offerte? Quali strategie puoi attuare per evitarlo?


"Grazie ma preferisco interrompere l’iter perché ho appena firmato con un’altra azienda".
Questa è la frase che ogni HR spera di non dover sentire, ma i paradigmi lavorativi sono mutati totalmente richiedendo un cambiamento di approccio non sempre semplice per le aziende.

Non si può biasimare il candidato moderno, così “schizzinoso”: la digitalizzazione pone nel suo scacchiere più opportunità tra cui scegliere, oltre ad un insieme di pulsioni diverse e personali tipiche della società attuale (per esempio una maggiore facilità ad accettare un trasferimento) che incidono sulla scelta.

Quindi, appurato come certi meccanismi di recruiting siano in completa trasformazione, non rimane che fare attenzione ai dettagli per ottimizzare questo processo sempre più complesso.

Ciò che fa la differenza tra le aziende che vincono la sfida dei talenti e quelle che la perdono è la forma mentis, l'approccio mentale corretto nell'attuazione delle strategie di talent acquisition.

Leggi nell'e-book alcuni consigli concreti che puoi attuare nel tuo reparto HR, derivati dalla nostra esperienza quotidiana a contatto con aziende e candidati

Ecco qualche assaggio di quello che troverai:

"Grazie ma non mi interessa”. Che cosa è cambiato negli ultimi anni?
- Il digital recruiting
- Uno scambio di ruoli
- La candidate experience
- La strategia di talent acquisition

Le ragioni per cui i candidati dicono No.
- I dati
- L’esperienza dei recruiter di Reverse

I 7 consigli per non farti scappare un buon candidato.

 

Compila il form e scarica l'e-book.